menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Asl, risolto il caso della centralinista non vedente e del cane Mindy?

Erano arrivati a scioperare i colleghi della 31enne Lucia Di Mascio, non vedente centralinistra della Asl di Pescara a causa della costante presenza del cane guida Mindy della donna

Proteste ed addirittura uno sciopero contro la presenza di Mindy, labrador di proprietà di Lucia Di Mascio, 31enne non vedente centralinista della Asl.

I colleghi della donna, infatti, non hanno gradito la costante presenza dell'animale sul posto di lavoro. Presenza indispensabile per Lucia per potersi muovere. Il problema nasce quando la donna è stata costretta a traslocare dalla stanza nella quale ha lavorato per anni da sola, in uno spazio condiviso.

L'8 settembre scorso alcuni colleghi hanno incrociato le braccia ed il caso, divulgato dalla Uil, è arrivato fino ai piani alti della Asl. Secondo i colleghi, il cane puzzava ed era anche aggressivo. Il direttore amministrativo Zappalà ha assicurato che entro 45 giorni il problema verrà risolto.

Sarà infatti realizzata una postazione ad hoc per la centralinista, dove potrà tranquillamente essere affiancata dal suo cane guida senza recare fastidio agli altri colleghi.

Ma la questione dello sciopero potrebbe avere delle conseguenze: il manager, infatti, ha dichiarato a TgCom 24 che il caso sarà valutato e potrebbero essere presi dei provvedimenti disciplinari per i dipendenti che hanno interrotto le attività lavorative, con la possibilità di arrivare ad esposti all'Autorità Giudiziaria qualora dovessero esserci i presupposti legali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Attenzione al razzo cinese: l'ironia corre sul web [FOTO]

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento