Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Contro la cementificazione abruzzese il Wwf aderisce a "Riutilizziamo L'Italia"

Anche il WWF aderisce alla campagna RIUTILIZZIAMO L'ITALIA. Il problema della cementificazione che, soprattutto in Abruzzo, è molto sentito

La campagna si avvale della vera e propria collaborazione dei cittadini che potranno segnalare fino al 30 Novembre su wwf.it/riutilizziamolitalia, le aree dismesse o degradate del proprio territorio dando anche qualche suggerimento su come reinventarle a misura d’uomo, comunità e ambiente.

Per questo gli ambientalisti chiedono ai cittadini di partecipare compilando l’apposita scheda di censimento on line sul sito www.wwf.it/riutilizziamolitalia. Si tratta di un modo partecipativo per contrastare la cementificazione ingiustificata soprattutto dinanzi alle nuove leggi regionali che stanno per essere ratificate. Luciano di Tizio, Presidente Regionale WWF ABRUZZO, ha infatti affrmato: "È triste che in Abruzzo il WWF debba lanciare questa campagna nazionale alla vigilia della discussione, prevista per domani in Regione, di una  vergognosa nuova legge edilizia che, attraverso un meccanismo di premialità senza controlli e senza limiti, consentirà l'ennesima invasione di cemento con la scusa di offrire una occasione di  rilancio all'economia. 

La normativa nazionale è stata pensata, pur nei suoi limiti, per riqualificare aree urbane degradate e non prevede interventi nei centri storici né ulteriori occupazioni di suolo. In Abruzzo si continua a pensare che l'economia sia legata soltanto al mattone e si costruiscono case destinate a restare in gran parte vuote. In buona sostanza si danno alla crisi risposte che puntano solo a dilazionare il problema e non a risolverlo, con conseguenze che saranno devastanti per il futuro delle prossime generazioni”.

Alla campagna hanno aderito anche molti docenti universitari per un totale di 22adesioni a sostegno della Campagna WWF “RiutilizziAMO l’Italia” provenienti da 11 atenei (Università di Camerino, Firenze, L’Aquila, Messina, Napoli, Reggio Calabria, Roma Tre, Venezia e Politecnici i Milano, Torino e Bari), tra cui Imma Apreda, Francesca Calace, Alessandro Dal Piaz, Domenico Gattuso, Manlio Marchetta, Bernardino Romano, Michele Talia, Maria Cristina Treu, Maria Rosa Vittadini, Alberto Ziparo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contro la cementificazione abruzzese il Wwf aderisce a "Riutilizziamo L'Italia"

IlPescara è in caricamento