menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caso "Zazzara", l'ass. Del Trecco: "Cercheremo una soluzione"

L'assessore Del Trecco interviene sul caso dell'uomo che ieri mattina è salito sul cornicione del Comune chiedendo una casa. L'uomo è il sig. Zazzara, già conosciuto in quanto sfrattato per morosità ed occupazione abusiva di alloggio popolare

L'uomo che ieri mattina è salito sul cornicione del Comune, alle ore 10 circa, per attirare l'attenzione su di sè chiedendo una casa, è il sig Zazzara.

Zazzara è già conosciuto dall'amministrazione pescarese, in quanto da diverso tempo si presenta in Comune chiedendo di avere un alloggio popolare, dopo che è stato sfrattato per morosità e per occupazione abusiva.

Sulla vicenda di Zazzara è intervenuto l'assessore Del Trecco, che ha sottolineato come il caso sia particolarmente difficile, e va al di là dell'assegnazione di una casa.

L'assessore, infatti, ha ricordato che l'uomo, dopo essere stato sfrattato prima per morosità, e poi per occupazione abusiva di un alloggio popolare, ha rifiutato la sistemazione temporanea presso la Caritas, in attesa di una soluzione idonea.

"Comprendiamo il disagio e malessere del sig. Zazzara, ma il suo gesto non può essere giustificato. La sua vicenda nasconde problematiche ben più profonde. Allo stato attuale l'assegnazione di un alloggio popolare è da scartare: la madre, infatti, è già titolare di una casa popolare, ed avrebbe il dovere di assumersi la responsabilità della situazione di disagio del proprio congiunto. Comunque, ci impegneremo per trovare una soluzione" ha detto l'assessore Del Trecco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento