rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Blasioli: “Maggitti per un mese a Roma. A spese del Comune”

Un mese di assenza dal posto di lavoro, retribuito, nonché vitto, alloggio e trasferimenti in auto garantiti. Tutti a spese del Comune. Protagonista di questa storia è il comandante dei Vigili Urbani

Un mese di assenza dal posto di lavoro, retribuito, nonché vitto, alloggio e trasferimenti in auto garantiti. Tutti a spese del Comune di Pescara. Protagonista di questa storia è il comandante dei Vigili Urbani di Pescara Carlo Maggitti. La vicenda è stata riferita dal consigliere comunale Antonio Blasioli (Pd).

"In un momento in cui non si fa altro che parlare di spending rewiew, di sprechi della politica e di tagli alle spese comunali - spiega Blasioli - Maggitti ha chiesto e ottenuto che il Comune di Pescara lo autorizzasse a partecipare a un corso di aggiornamento in materia di coordinamento delle Forze di Polizia per l’anno accademico 2013-2014. Nel testo della Determina si legge che ci sarebbe stato un parere positivo espresso per la partecipazione dato proprio dal sindaco".

Ma il Comune di Pescara, si chiede Blasioli, può permettersi di privarsi del proprio Comandante della Polizia Municipale per un mese? Ma il consigliere comunale ricorda anche le norme del CCNL dei dirigenti, che concedono al dirigente il diritto di assentarsi per la propria formazione per un massimo di 8 giorni l’anno. Questo corso, in realtà, durerà 28 giorni.

"Un mese intero, dunque, durante il quale non solo Maggitti riceverà puntualmente il suo stipendio, ma potrà spostarsi per Roma, dove si terrà il corso, con l’auto blu del Comune, che pagherà anche l’albergo dove risiederà e ciò che mangerà in questo lasso di tempo. Tutto questo è previsto nella determina. Una spesa, evidentemente, illegittima oltre che da un punto di vista procedurale anche da un punto di vista etico, dato che il momento di grave crisi che sta attraversando il Comune di Pescara è evidente".

Blasioli riferisce anche come verrà pagata questa trasferta: "Dal capitolo delle missioni della Polizia Municipale di Pescara, capitolo finanziato con i proventi delle multe pagate dai cittadini. È evidente che una simile operazione non potrà essere avallata in nessun modo dall’opposizione e, a tal proposito, presenterò un’interrogazione al sindaco durante il prossimo consiglio per capire come sia possibile che l’Ente che sta amministrando abbia solo pensato di procedere lungo questa strada".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blasioli: “Maggitti per un mese a Roma. A spese del Comune”

IlPescara è in caricamento