menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carabinieri: controlli a tappeto nel pescarese, 11 arresti e 17 denunce

Nella giornata di ieri sono stati effettuati dei controlli straordinari sul territorio da parte dei Carabinieri. Un elicottero, due unità cinofile e 100 militari sono stati impegnati in particolare a Pescara, Scafa e Montesilvano. Cinque senegalesi sono accusati di traffico e produzione di CD e DVD contraffatti

p8280006Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Provincia di Pescara sono stati impegnati in un'intensa e massiccia attività di controllo straordinario sul territorio, che ha interessato numerosi comuni della provincia e dell'area metropolitana.

Un elicottero, due unità cinofile ed oltre 100 militari sono stati impegnati in particolare a Pescara, Scafa e Montesilvano.

Il Colonnello Galanzi stamane ha illustrato i dettagli dell'operazione, per un totale di 11 arresti e 17 denunce, ed oltre 104 cittadini stranieri identificati.

Per quanto riguarda Montesilvano, il capitano Marinelli ha illustrato i principali interventi avvenuti nella cittadina costiera.

In particolare, cinque senegalesi, tutti clandestini, residenti in un appartamento di via Ariosto, sono stati arrestati con l'accusa di possesso e produzione illegale di materiale audiovisivo (Cd e DVD).

I Carabinieri, infatti, hanno fatto irruzione nella palazzina dove da tempo erano stati notati strani movimenti, ed hanno rinvenuto nell'appartamento in questione un vero e proprio laboratorio e deposito di Cd e DVD contraffatti.

Mille cd e Dvd, originali, venivano utilizzati come "matrice" per masterizzare oltre 3.000 supporti vuoti, destinati al mercato illegale della zona. La masterizzazione avveniva attraverso quattro PC, contenenti in tutto 24 masterizzatori.

Tutto il materiale è stato posto sotto sequestro.

Inoltre, sempre in via Ariosto, sono state sequestrate 6 autovetture prive di assicurazione.

I controlli a Montesilvano sono proseguiti presso la Stazione ferroviaria, dove i Carabinieri hanno identificato 5 extracomunitari. Due di loro sono stati arrestati per commercio di merce contraffatta, soprattutto abbigliamento ed accessori.

Infine, i militari hanno identificato e multato quattro prostitute, ed arrestato un cittadino senegalese che doveva scontare un mese di reclusione.

Per quanto riguarda Pescara, invece, il maggiore Del Gaudio ha illustrato i principali interventi eseguiti.

Tredici prostitute, nella zona della Pineta, sono state identificate e multate. Le contravvenzioni hanno superato i 6.500 euro.

Controlli anche presso alcune attività commerciali cinesi e nella zona dell'area di risulta, dove due extracomunitari sono stati denunciati per vendita di merce contraffatta, altri due sono stati arrestati per violazione del foglio di via della Questura.

Infine, un uomo, Cario Vincenzo, di 47 anni, è stato arrestato per espiazione di una pena residua di 5 anni, in quanto condannato per rapina aggravata.



Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento