Cronaca Cappelle sul tavo

Cappelle Sul Tavo, il sindaco sui rifiuti abbandonati nel fiume

Il sindaco di Cappelle interviene in merito alla questione dei rifiuti abbandonati nei pressi del fiume Tavo. Il responsabile, lo ricordiamo, è stato multato

"Il senso di civiltà non abita qui". Questo è lo slogan che potrebbe tranquillamente
campeggiare sulla segnaletica posizionata all'imbocco ed alla fine della strada che costeggia il
fiume Tavo nel tratto che attraversa Cappelle" dichiara il Sindaco di Cappelle sul Tavo, Maria Felicia Maiorano Picone, sui rifiuti selvaggiamente abbandonati sul fiume, condotta denunciata da un cittadino e sanzionata dalla Polizia Provinciale.

Indignata sottolinea, "Credo che la situazione sia simile in molti Comuni del circondario ma a
me dà molto fastidio quando qualcuno prende in giro le decine di persone che il 9 giugno 2012,
insieme alla Protezione Civile e a quanti con mezzi e risorse proprie hanno partecipato alla Giornata
Ecologica per dimostrare che insieme si può migliorare il nostro paese ed il suo territorio"

"A partire dal 2009 ad oggi l'Amministrazione Comunale ha speso circa 30.000 euro di soldi
pubblici per ripulire la riva del fiume Tavo - ricorda - lorda di rifiuti abbandonati da quelle persone
più furbe, poco serie e sicuramente meno oneste. Per non parlare degli escrementi dei cani che
adornano la nostre strade e gli spazi verdi comunali causando non poco imbarazzo e rabbia al
malcapitato di turno. E la proposta lanciata dall'Amministrazione di attrezzare delle aree apposite
di deiezione ha suscitato ilarità da parte degli addetti al lavori, come a dire: "tanto a Cappelle non le
rispetterà nessuno". Per non parlare inoltre dei muri imbrattati, delle cartacce e delle lattine buttate
per terra, allora uno pensa che si dovrebbero fare maggiori controlli ma i servizi costano e una volta
erogati vanno pagati e con cosa..? Con i soldi dei cittadini ovviamente"

"E stando così le cose c'é sempre qualcuno pronto a trasformare tutto in polemica politica e fa
finta di non capire che il rispetto dell'ambiente, del fiume e delle strade é lo specchio di un modo

di essere, di agire e di pensare. Rimane - conclude - solo la delusione di dover impegnare le risorse
economiche di tanti cittadini per smaltire la sporcizia di alcuni incivilità"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cappelle Sul Tavo, il sindaco sui rifiuti abbandonati nel fiume

IlPescara è in caricamento