menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cappelle sul Tavo: eroina sotto le tegole, arrestata una coppia

In manette sono finiti un 44enne e una 38enne, entrambi pluripregiudicati di origini rom. Avevano abilmente nascosto un grosso involucro di cellophane con 150 grammi di droga

Ieri i Carabinieri del Nor di Pescara hanno arrestato, in flagranza di reato, un 44enne e una 38enne, entrambi pluripregiudicati di origini rom e residenti a Cappelle sul Tavo. La coppia è accusata di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso. La perquisizione domiciliare, avvenuta con l’ausilio dell’unità Cinofili di Chieti, è scattata nelle prime ore del pomeriggio.

I militari dell’Arma hanno battuto palmo a palmo sia l’abitazione che le pertinenze, controllando ogni anfratto e tutto il terreno circostante; all’interno di una vecchia rimessa di attrezzi, poco distante dalla casa, i due coniugi avevano abilmente nascosto, nell’intercapedine tra le travi portanti del tetto e le tegole, un grosso involucro di cellophane contenente un blocchetto di eroina del peso complessivo di 150 grammi.

L’odore emanato dalla sostanza, accuratamente avvolta nella plastica nella speranza di non essere rilevata, ha subito attirato l’attenzione del cane antidroga, che ha individuato l’involto nonostante fosse stato occultato in una posizione alta e scomoda da raggiungere.

La ricerca certosina dei Carabinieri ha fatto il resto. In casa è stata anche trovata una mazzetta di soldi contanti per un totale di circa 1.800 euro suddivisi in banconote di piccolo e medio taglio, provento dell’attività di spaccio.

I due pusher sono così finiti in manette; mentre per l’uomo si sono aperte le porte del carcere di San Donato, alla donna sono stati concessi i domiciliari in attesa dell’udienza di convalida. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento