rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Caos nel pronto soccorso tra un gruppo di ragazzi e i gli addetti al servizio di portierato, interviene la polizia

Quattro giovani volevano entrare nella struttura la scorsa notte per visitare un'amica ma al diniego per questioni legate al Covid hanno provato lo stesso riferendo di essere stati aggrediti dagli addetti al portierato

Minuti di tensione e caos nel pronto soccorso dell'ospedale di Pescara la scorsa notte intorno alle ore 4:40 quando sul posto è dovuta intervenire la polizia di Stato.
Gli addetti al servizio di portierato infatti hanno segnalato 4 ragazzi che avevano insistito per entrare nella struttura allo scopo di far visita a una loro amica arrivata poco prima per un infortunio accidentale alla caviglia avvenuto in un locale pubblico.

Ma i ragazzi, informati dell'impossibilità di accedere a causa delle misure di contenimento del Covid-19, e dovendo dunque aspettare fuori, hanno provato lo stesso a introdursi passando da un altro accesso. Ma sono stati fermati nuovamente dagli addetti al servizio di portierato e ne è scaturita una discussione culminata con l'allontanamento dei giovani.

In precedenza, alle ore 3, la squadra volante era intervenuta in un locale pubblico della città perché era stata segnalata al 113 l’aggressione di un ragazzo. Questi, un giovane studente di 21 anni, domiciliato a Pescara, ha riferito di essere stato colpito, dentro il locale, con un pugno al naso inferto da un altro avventore sopraggiunto alle sue spalle, che, pertanto, non era riuscito a vedere in volto. Il ragazzo è stato medicato sul posto da un’ambulanza del 118. Gli agenti della squadra volante hanno identificato altri due giovani, un ragazzo ed una ragazza, anche loro universitari ed entrambi maggiorenni, che erano in compagnia dell’aggredito, riscontrando che tutti e tre erano in evidente stato di ubriachezza procedendo, pertanto, a contestare loro l’illecito amministrativo di cui all’articolo. 688 Codice Penale (ubriachezza molesta).

Nel pronto soccorso sono sempre intervenuti gli agenti della squadra volante e i quattro ragazzi, due dei quali identificati nel corso del precedente intervento nel locale pubblico, hanno riferito di avere discusso con gli addetti al portierato e due di loro hanno dichiarato di essere stati aggrediti fisicamente. I due giovani sono stati medicati e giudicati guaribili entrambi in 3 giorni. Indagini in corso per chiarire l’esatta dinamica dei fatti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos nel pronto soccorso tra un gruppo di ragazzi e i gli addetti al servizio di portierato, interviene la polizia

IlPescara è in caricamento