menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cancellata dalla Regione la borsa di lavoro per i malati psichiatrici

Il consigliere comunale Pignoli della Lista Teodoro protesta contro la possibile cancellazione delle borse lavoro di circa 300 euro al mese destinati a pazienti con malattie psichiatriche. "Inaccettabile"

Cancellate dalla Regione Abruzzo le borse lavoro destinate ai pazienti psichiatrici, del valore di 239 euro mensili. L'allarme arriva direttamente dal consigliere comunale Pignoli della Lista Teodoro, che ha raccolto le lamentele e denunce dei famigliari dei pazienti interessati dal taglio.

"Una legge del 2000, la 94, ha istituito queste borse lavoro, che rappresentano una vera e propria terapia per queste persone che negli anni hanno fatto passi da gigante sul fronte della socializzazione e anche nello svolgimento di varie attività lavorative. Questi ragazzi prendono 239 euro al mese e ogni ci sono problemi per il rifinanziamento come se questi malati fossero di serie B. Visti i risultati positivi che ha questa terapia, parlando con gli assistenti sociali dei distretti sanitari pescaresi ci sono file di ragazzi che vorrebbero accedere a questa attività e invece di aumentare le somme a disposizione le tolgono completamente" ha dichiarato Pignoli, aggiungendo che i pazienti interessati sono circa 100 a Pescara, mettendo a disposizione il numero del gruppo consiliare 085/4283464 per coloro che vorranno unirsi alla protesta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento