rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Campo nomadi milanese centrale per la ricettazione dell'oro rubato: arrestati tre abruzzesi

Il blitz questa mattina all'alba da parte dei carabinieri che con un centinaio di uomini e con l'ausilio dell'elicottero sono entrati nel campo nomadi di via Bonfadini a Milano dove hanno arrestato tre nomadi abruzzesi

Era diventata una vera e propria centrale di smistamento per la refurtiva di colpi messi a segno fra Piemonte, Lombardia e Liguria, ed a capo dell'organizzazione c'erano tre nomadi abruzzesi originari di Castelfrentano nel chietino. Importante operazione questa mattina a Milano nel campo nomadi di via Bonfadini da parte dei carabinieri di Novara che, con un centinaio di militari, mezzi pesanti e l'elicottero hanno arrestato i tre nomadi ritenuti i responsabili della gestione della refurtiva che fruttava migliaia di euro al giorno al trio, guidato da un 51enne e composto dal figlio e da un altro parente.

L'operazione parte nel 2016 e 2017 con i primi arresti e le prime indagini che portarono all'arresto di 35 persone, soprattutto albanesi, per reai legati ai furti nelle abitazioni e ricettazione. Importante anche il ritrovamento di una cassaforte, in una delle abitazioni dei nomadi, contenente oltre 150 mila euro in contanti e mezzo milione in oggetti d'oro e preziosi. Proprio nel 2016 fu scoperta una fonderia abusiva d'oro in via Giacosa a Milano, dove venivano fusi gli oggetti rubati, e da lì si è arrivati al campo nomadi oggetto del blitz di oggi.

(la cassaforte contenente il denaro ed i preziosi)

novara4-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campo nomadi milanese centrale per la ricettazione dell'oro rubato: arrestati tre abruzzesi

IlPescara è in caricamento