Cronaca

Caldo e afa fanno strage nel pescarese: malori e vittime in poche ore

L'ondata di caldo non accenna a diminuire ed assieme all'afa hanno portato alla morte di due persone nel giro di poche ore a Città Sant'Angelo e Montesilvano. Malore anche per il titolare di un bar

Non accenna a diminuire l'ondata di caldo torrido che, unito all'afa, inizia ad avere i primi effetti drammatici sulle persone più a rischio. Nel giro di poche ore, infatti, nel pescarese sono morte due persone che hanno avuto dei malori legati alla calura. Un 88enne di Città Sant'Angelo, trovato senza vita nella sua abitazione di via Alfonso da Vestea.

MUORE DURANTE UNA PARTITA A BEACH TENNIS

I parenti hanno allertato il 118 che però non ha potuto fare altro che constatare il decesso. Altra vittima a Montesilvano, dove un 63enne con patologie cardiache è morto mentre lavorava nell'orto in campagna. Anche in questo caso i tentativi di rianimarlo non hanno avuto alcun esito. Sorte migliore infine per il titolare di un bar a Pescara si è sentito male per il caldo ed è stato subito soccorso per un arresto cardiaco. I soccorritori lo hanno riaminato e trasportato in ospedale a Pescara dove è attualmente ricoverato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caldo e afa fanno strage nel pescarese: malori e vittime in poche ore

IlPescara è in caricamento