Cronaca

Calcio Scommesse, nelle intercettazioni gli arrestati parlano del Pescara

Continua a tenere banco lo scandalo riguardante l'inchiesta sul calcio scommesse che ha portato all'arresto, mercoledì scorso, di 16 persone fra cui 5 abruzzesi. Erodiani, in alcune intercettazioni, parla del Pescara

Continua a tenere banco e probabilmente continuerà ad agitare e far tremare il calcio italiano per molto tempo l'inchiesta riguardante le partite truccate ed il calcio scommesse, che mercoledì scorso ha portato all'arresto di 16 persone, fra cui l'ex giocatore della Nazionale Beppe Signori e cinque abruzzesi.

Dalle intercettazioni, pubblicate oggi su  Il Centro.it, infatti, se da un lato sembra che possa esserci un'ampliamento delle indagini anche alla Serie A, in alcune conversazioni intercettate Massimo Erodiani, titolare di un'agenzia di scommesse a San Giovanni Teatino e ritenuto una delle figure più importanti dell'associazione criminale, parla anche dell'idea di coinvolgere il Pescara. Idea che, come si evince dalle stesse parole dell'arrestato, è andata a monte. La Procura stessa, infatti, ha sottolineato la totale estraenità ai fatti contestati del Pescara.

In questo dialogo Erodiani parla con il medico Pirani, considerato dagli inquirenti uno degli organizzatori dell'associazione a delinquere.

Erodiani: "mi chiama Gianfranco"
Pirani: "Eh."
Erodiani: "Mi dice..ma tu puoi fare qualcosa quaggiù da te? Gli ho detto perché? Perché loro sono disposti a venire a perdere: chi viene qui a Pescara è disposto a venire a perdere. Quanto vuoi? Gli ho detto: Gianfra', loro chiedono cento"
Pirani: "Ma non ce pensa' nemmeno, non ce pensa'.
Erodiani: "Aspetta, aspetta. Io mi sono mosso: la società del Pescara è irraggiungibile... dicono persone che sono vicine che queste cose non le fanno"

Pirani: "Mm."
Erodiani: "Ok?"
Pirani: "E glie fa' solo onore"

In un altro dialogo parlano Pirani e Sommesse, ex Ascoli:

Sommese: "Senti, del Pescara, sai qualcosa?"
Pirani: "C'era qualcosa in ballo... e ce l'avevano chiesta."
Sommese: "Ah."
Pirani: "Però, volevan troppo."
Sommese: "Uhmm."
Pirani: "Eh, eh, troppo...non si è concretizzata."
Sommese: "Uhmm, va beh... ma chi, chi t'ha chiesto troppo."
Pirani: "No, hanno chiesto troppo...a chi sono, ho chiesto troppo a quelli che arrivano."
Sommese: "Ah, ecco."
Pirani: "Eh, quelli che arrivano."
Sommese: "Uh, ho capito, sì."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcio Scommesse, nelle intercettazioni gli arrestati parlano del Pescara

IlPescara è in caricamento