rotate-mobile
Cronaca Bussi sul tirino

Bussi: bloccato dal Ministero l'iter per la bonifica

Dopo aver ricevuto la richiesta di nuove analisi dall'Arta il Ministero sospende l'iter per la procedura di bonifica. Gli ambientalisti del Forum H20: "Inaccettabile"

Stop all'iter per la procedura di bonifica del sito inquinato di Bussi. Lo ha deciso il Ministero, a seguito della documentazione ricevuta dall'Arta che chiede nuove analisi e campionamenti e fa sapere che l'area contaminata è più estesa rispetto a quella considerata fino ad oggi.

BUSSI, AGGIUDICATI I LAVORI PER LA BONIFICA DEL SITO

Una scelta che ha fatto infuriare gli ambientalisti del Forum H20, che parlano di un comportamento inaccettabile e che allungherà ulteriormente i tempi basandosi su campionamenti ed analisi che già dovevano essere state effettuate da 10 anni.

Complessivamente, a 11 anni dalla scoperta di uno dei più gravi casi di contaminazione in Europa, non abbiamo più parole per commentare questa vergogna, con omissioni ultra-decennali di interventi che determinano anche un continuo peggioramento delle condizioni del sito. 

Ci chiediamo se la Magistratura intenda finalmente intervenire per verificare le responsabilità di questi incredibili ritardi in particolare per l'omessa bonifica e per la mancata adozione di misure reali ed efficaci di messa in sicurezza per il confinamento della contaminazione. Ricordiamo che la legge prevede che le misure di messa in sicurezza di emergenza debbano essere fatte "ad horas" per non determinare il peggioramento delle condizioni dei siti inquinati con la fuoriuscita dei contaminanti. Inoltre chiediamo al Direttore dell'ARTA di far luce sul funzionamento dei propri uffici in quanto è intollerabile che le validazioni, per un sito strategico a livello internazionale, siano arrivate con tempi del tutto inadeguati. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bussi: bloccato dal Ministero l'iter per la bonifica

IlPescara è in caricamento