Cronaca Cepagatti

Era pronto per catturare le anguille, bracconiere beccato dalla guardia civile ambientale [FOTO]

L'uomo era già noto alle forze dell'ordine per essere un bracconiere e, alla richiesta dei documenti, si è rifiutato di consegnarli agli operatori. A quel punto è stato sanzionato e denunciato. Materiale sequestrato

Blitz anti bracconaggio ieri sera a Villanova di Cepagatti, sul fiume Pescara. Durante un servizio di controllo, svolto abitualmente per conto della Regione Abruzzo, la guardia civile ambientale ha beccato un cittadino di Acerra in possesso di attrezzature idonee alla cattura delle anguille, specie protetta dal Cites. Come spiega Luigi Di Benedetto, vice presidente della guardia civile ambientale, l'uomo era già noto alle forze dell'ordine per essere un bracconiere e, alla richiesta dei documenti, si è rifiutato di consegnarli agli operatori. A quel punto è stato richiesto l'intervento dei carabinieri.

La guardia civile ambientale ha poi sanzionato il campano, sequestrandogli inoltre le attrezzature e denunciandolo per non aver voluto fornire le proprie generalità. Successivamente, a poca distanza dal bracconiere, sono state rinvenute altre attrezzature già in posizione di pesca che probabilmente appartenevano a un suo amico, nel frattempo dileguatosi. Anche questo materiale è stato posto sotto sequestro. Qualche settimana fa, sempre sul fiume ma nel territorio di Pescara, era stata sorpresa un'altra persona di Acerra che aveva rimediato una multa e il sequestro delle attrezzature speciali per la cattura delle anguille.

Materiale bracconiere

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Era pronto per catturare le anguille, bracconiere beccato dalla guardia civile ambientale [FOTO]

IlPescara è in caricamento