menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Capo, boom di download per l'album “#Contaminato”

Dal 30 giugno è in free download "#Contaminato", nuovo cd di Capo, "cantarapper" pennese, come lui stesso ama definirsi. Boom sorprendente di download

Dal 30 giugno è in free download “#Contaminato”, nuovo album di Capo, “cantarapper” pennese, come lui stesso ama definirsi. È possibile scaricare il cd a questo link. In poche ore si è registrato un boom sorprendente di download.

Autoprodotto, “#Contaminato” contiene dieci tracce e arriva a circa due anni dal precedente lavoro di Capo, “Targato Ita Mixtape”. “Raccontami di te”, primo singolo che ne ha anticipato l’uscita, ha riscontrato un ottimo interesse da parte del pubblico, della critica e dei mass media abruzzesi e nazionali. Dopo questo importante risultato, Capo ha deciso di pubblicare un secondo estratto abbinato a un lyric video: “Pezzo da ‘90”, brano dal sound trap/dance, che richiama il celeberrimo singolo degli Eiffeil 65 “Blue”.

Nel testo si vogliono mettere a confronto gli anni ’90 con quelli del decennio successivo, fino ad arrivare ai giorni nostri mettendo in evidenza che molti valori umani si sono persi per strada nel corso di questo ultimo ventennio. Sul retro della copertina di “#Contaminato” c'è una dedica: senza fare nomi, Capo vorrebbe idealmente dedicare questo disco a molte persone che gli sono state vicine durante la sua realizzazione, a chi lo segue nei concerti oggi e lo seguirà sempre, a chi gli dà la forza quotidianamente per continuare ogni progetto e a chi ha la forza di andare avanti nonostante mille difficoltà della vita di oggi.

L'artista spiega così il suo nuovo lavoro discografico: “Contaminato è un disco che ha preso spunto, come già ben descrive il suo titolo, dalle diverse contaminazioni musicali del creatore… Capo. Non ha un sound preciso, ogni brano è differente dal precedente ed è questo forse un punto di forza di Capo come artista e del disco stesso: miscelare diverse “culture” e sound in un unico lavoro. Ho sempre fermamente voluto avere contaminazioni nella mia musica fin da piccolo, mettendo insieme diversi generi. A parte la musica, ho un’idea della contaminazione giornaliera, che ci invade tramite la televisione, smartphone, pubblicità e tante altre tecnologie dei giorni nostri: viviamo questo continuo bombardamento nel quotidiano e ci hanno in un certo senso contaminato il pensiero”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Giardino

    Coltivare una lattuga dai suoi scarti: ecco come fare

  • Arredare

    Divano: come scegliere quello giusto senza errori

  • Arredare

    Bagno cieco: cosa serve per renderlo efficiente

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento