Cronaca

Dopo il secondo attentato Sebastiani ribadisce: "Non mi faccio intimidire"

Il presidente del Pescara commenta il secondo attentato in pochi mesi subìto nel cortile della propria abitazione: "Vado avanti". Dopo l'incendio di due auto, domenica sera è toccato a una bomba carta lanciata da ignoti nel giardino del patron biancazzurro

"Non mi faccio intimidire". Parola del presidente del Pescara, Daniele Sebastiani, che commenta così il secondo attentato in pochi mesi subìto nel cortile della propria abitazione. Dopo l'incendio di due auto, domenica sera è infatti toccato a una bomba carta lanciata da ignoti nel giardino del patron biancazzurro, sulla riviera nord.  

AUTO INCENDIATE A SEBASTIANI: LA SOLIDARIETA' DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Sebastiani parla di "episodio deprecabile" e racconta di aver udito improvvisamente un boato, con il fumo che successivamente ha invaso il giardino. Il presidente ha confermato che manterrà la guida della società. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo il secondo attentato Sebastiani ribadisce: "Non mi faccio intimidire"

IlPescara è in caricamento