Cronaca Penne

Penne, la Bnl dovrà risarcire il Comune di 450 mila euro

Il Comune di Penne sarà risarcito dalla Bnl per un totale di 450 mila euro. Lo ha stabilito una sentenza del giudice Angelo Bozza per gli indeviti pagamenti trattenuti in relazione al contratto Irs Purple Collar

Il Comune di Penne sarà risarcito di 450 mila euro dalla Banca Nazionale del lavoro per un'operazione finanziaria risalente al 19 ottobre 2004.

A condannare la Banca è stata una sentenza del giudice Angelo Bozza arrivata dopo che il Comune del capoluogo vestino, rappresentato dal sindaco Rocco D'Alfonso e dall'avvocato Dullio Manella, aveva citato l'istituto chiedendo la nullità del contratto Iris, sottoscritto ad ottobre 2004, per grave inadempimento dello stesso.

La sentenza ha condannato la Banca perchè aveva l'obbligo di informazione e trasparenza nei confronti dell'ente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Penne, la Bnl dovrà risarcire il Comune di 450 mila euro

IlPescara è in caricamento