Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Blue Whale, terzo caso nel pescarese: vittima un 15enne

Terzo caso nel giro di pochi giorni del triste e folle fenomeno del "Blue Whale". Un ragazzino di 15 anni pescarese era entrato nel vortice del terribile gioco e grazie agli amici è stato salvato in tempo

Ancora un caso di Blue Whale nel pescarese nel giro di pochi giorni. Dopo la ragazzina 15enne finita in ospedale ad Ancona ed un suo coetaneo salvato grazie all'intervento di un'amica e del padre, ora arriva la segnalazione di un nuovo caso. Un ragazzino di 15 anni, infatti, durante una banale partita di calcetto mostrava sul braccio dei tagli riconducibili al folle fenomeno che ha portato in Russia al suicidio di centinaia di ragazzi.

BLUE WHALE, SECONDO CASO A PESCARA

Gli amici si sono allarmati e subito sono stati allertati i genitori che hanno subito informato la Polizia Postale che ha sequestrato il telefonino del giovane. Da Whatsapp infatti spesso parte la spirale virale del "Blue Whale" ed ora gli inquirenti cercheranno di risalire alla fonte che ha condizionato il ragazzino portandolo ad iniziare il folle gioco che impone di eseguire 50 ordini autolesionisti fino ad arrivare alla morte per suicidio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blue Whale, terzo caso nel pescarese: vittima un 15enne

IlPescara è in caricamento