rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca

Bimbo morto sotto al treno: condannati genitori e nonno

La Corte D'Assise di Chieti ha condannato i genitori del piccolo Francesco Pio Spinelli, il bimbo di 3 anni di etnia rom travolto da un treno nel maggio 2014 nella zona della stazione di San Marco

Condanna per i genitori ed il nonno di Francesco Pio Spinelli, il bimbo di 3 anni di etnia rom che il 24 maggio 2014 morì travolto da un treno nei pressi della stazione San Marco di Pescara.

La Corte D'Assise di Chieti ha infatti sostenuto la tesi della Procura che chiedeva l'imputazione di omicidio colposo in concorso.

La madre, Loreta De Rosa, è stata condannata a tre anni di reclusione, mentre il padre Virgilio Spinelli e il nonno Cristoforo a tre anni e sei mesi di reclusione.

Il piccolo Francesco Pio arrivò sui binari passando per un buco della recinzione attorno ai binari, dopo essere sfuggito al controllo della madre mentre giocava in giardino.

BIMBO DI TRE ANNI TRAVOLTO DA UN TRENO

La difesa aveva attribuito le responsabilità alle Ferrovie, in quanto la rete doveva essere integra attorno ai binari. Il Tribunale però ha rifiutato questa tesi.

Ora gli avvocati della famiglia rom ricorreranno in appello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo morto sotto al treno: condannati genitori e nonno

IlPescara è in caricamento