Muore a soli 19 mesi, dona gli organi e restituisce la speranza a tre bambini

Come riporta l'Ansa Abruzzo, un neonato marchigiano è spirato all'ospedale di Pescara perché affetto da una grave patologia congenita. Dopo un intervento chirurgico, era stato ricoverato in Rianimazione in condizioni disperate e non si è mai ripreso

Muore a soli 19 mesi, dona gli organi e restituisce la speranza a tre bambini. Come riporta l'Ansa Abruzzo, un neonato marchigiano è spirato all'ospedale civile 'Spirito Santo' di Pescara perché affetto da una grave patologia congenita.

Dopo un intervento chirurgico, era stato ricoverato in Rianimazione in condizioni disperate e non si è mai ripreso. Una volta diagnosticata la presunta morte encefalica, è scattato il cosiddetto periodo di osservazione, al termine del quale è stato certificato il decesso.

Il prelievo degli organi è avvenuto ieri e i trapianti sono andati a buon fine: il fegato è finito a Roma, i reni in Svizzera. Le attività hanno coinvolto diversi reparti del nosocomio, sotto la direzione del coordinatore aziendale trapianti, Rosamaria Zocaro, e con la supervisione del centro regionale trapianti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Addio a Guido Filippone, Cepagatti piange il suo "Barone"

  • Uomo ritrovato morto nella sua stanza dal padre anziano, tragedia in viale Bovio

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • Pesca illegale lungo il fiume Pescara di cefali, anguille e capitoni: controlli e sanzioni della guardia civile ambientale [FOTO]

Torna su
IlPescara è in caricamento