Bimbi seduti troppo vicini, blitz dei Nas nelle mense delle scuole

Secondo quanto accertato dai carabinieri del nucleo anti sofisticazione di Pescara, infatti, in alcuni istituti del capoluogo adriatico e di Teramo non veniva rispettata la distanza minima di almeno un metro

Bimbi seduti troppo vicini, scatta il blitz dei Nas nelle mense delle scuole. Secondo quanto accertato dai carabinieri del nucleo anti sofisticazione di Pescara, infatti, in alcuni istituti del capoluogo adriatico e di Teramo non veniva rispettata la distanza minima di almeno un metro. E così, dopo l'ispezione dei militari, gli spazi sono stati rimodulati con l'ausilio dei servizi "igiene alimenti e nutrizione" delle Asl, sistemando gli studenti in sedie alternate fra loro.

I controlli nelle scuole e nelle mense hanno il fine di rilevare eventuali carenze igieniche e verificare il rispetto dei protocolli Covid. A Pescara e Teramo le segnalazioni sono partite per aver omesso di attuare idonee misure finalizzate a garantire e ridurre il rischio di contaminazione tra i bambini che usufruiscono del servizio mensa. Le attività ispettive andranno avanti anche nei prossimi giorni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Abruzzo zona rossa: ecco l'elenco delle attività che rimarranno aperte

  • Arriva da Montesilvano il primo gel igienizzante per le mani multiuso al 98% naturale

  • Per il Tg1 l'Abruzzo diventa "#zonarozza": la gaffe spopola sul web

  • Furto d'identità a Pescara, il caso finisce a "Le Iene" [VIDEO]

  • Cerbiatto corre sul lungomare sud di Pescara, il video fa il giro del web

  • Uomo ritrovato morto nella sua stanza dal padre anziano, tragedia in viale Bovio

Torna su
IlPescara è in caricamento