rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Bimbi e ragazzi autistici, l'allarme di Ferrante: "Famiglie lasciate sole dalla Asl"

Claudio Ferrante, presidente di Carrozzine Determinate, interviene in merito alla questione dei tagli per i servizi e le prestazioni d'assistenza alle famiglie con bambini e ragazzi autistici

Evitare i tagli alle prestazioni d'assistenza e riabilitazione per le famiglie con figli autistici. E' quanto chiede Claudio Ferrante, presidente dell'associazione Carrozzine Determinate, che si rivolge al direttore Asl di Pescara Mancini ed all'assessore regionale alla sanità Paolucci.

VIDEO | PIAZZA ITALIA SENZA POSTI PER DISABILI

Le ultime delibere, infatti, prevedono ulteriori riduzioni delle ore d'assistenza considerando che le famiglie spesso sono già praticamente lasciate sole, con al massimo 2 3 sedute di terapia a settimana e con moltissimi casi di dimissione con rinvii alle famiglie per terapie a pagamento.

Ferrante aggiunge:

"L’Associazione registra lo sconforto di queste famiglie dove spesso uno dei genitori, data l’assenza di tutele, servizi, terapie, deve rinunciare al proprio lavoro per poter seguire il proprio figlio con autismo e le terapie a pagamento sono assolutamente improponibili, È necessario dare delle risposte reali che si concretizzino in servizi per i disturbi del neurosviluppo. Non si comprende, non è accettabile ed è contrario alle linee guida delle normative nazionali e regionali, che un bambino con autismo al compimento dei 12 anni cessi di avere diritto ad un tipo di terapia sulla base delle valutazioni mediche oggettive, non debba aver diritto ad altre forme di terapia ma debba essere lasciato privo di qualsiasi supporto a totale carico delle famiglie già allo stremo."
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbi e ragazzi autistici, l'allarme di Ferrante: "Famiglie lasciate sole dalla Asl"

IlPescara è in caricamento