rotate-mobile
Cronaca Città sant'angelo

Bimba morta all'Outlet Village: sei persone rinviate a giudizio

Il Gup di Pescara Sacco ha rinviato a giudizio sei persone nell'ambito dell'incuiesta riguardante la morte di una bambina avvenuta all'Outlet Village a causa della caduta di una statua. Il processo partirà il 10 luglio

Rinvio a giudizio per sei indagati nell'ambito del processo per la morte di una bambina di 5 anni, avvenuta all'Outlet Village il 21 settembre 2011.

La bimba, di origini russe, fu schiacciata da una statua. L'accusa per tutti è di omicidio colposo in concorso. Gli imputati sono Luigi Rilando e Maurizio Campanai direttori del centro, Ubaldo De Vincentiis rappresentante legale, Lorenzo Rosi rappresentante legale della "Pescara Outlet", Giacomo Billi responsabile tecnico e il responsabile sicurezza e prevenzione Massimiliano Rossi.

La bimba morì sul colpo mentre giocava con la sorellina.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimba morta all'Outlet Village: sei persone rinviate a giudizio

IlPescara è in caricamento