Cronaca

Bilancio Asl Pescara 2009: diminuiscono le perdite

Diminuiscono le perdite di bilancio della Asl di Pescara nel 2009, quantificate in 13 milioni di euro. Lo ha fatto sapere il manager D'Amario che ha fornito i numeri dell'azienda sanitaria pescarese

Diminuiscono le perdite di bilancio della Asl di Pescara nel 2009, quantificate in 13 milioni di euro. Lo ha fatto sapere il manager D'Amario che ha fornito i numeri del bilancio d'esercizio dell'azienda sanitaria pescarese.

D'Amario ha sottolineato come nel 2007 e 2008 le perdite superavano il tetto dei 32 milioni di euro; inoltre, secondo il dirigente, con il consuntivo di marzo si potrebbe quasi sfiorare il pareggio.

D'Amario ha anche sottolineato come l'obiettivo sia stato raggiunto grazie ad una profonda riorganizzazione che ha permesso di recuperare 10 milioni di euro di mobilità attiva, mentre la mobilità passiva è migliorata.

Sul fronte dei tempi d'attesa per le visite e gli esami, i dati mostrano come per le visite nel 99% l'attesa è inferiore ai 30 giorni, che a sua volta nel 70% dei casi si riduce a meno di una settimana; per quanto riguarda l'endoscopia e la risonanza, la Asl è al lavoro per risolvere il problema dei tempi d'attesa eccessivi.

CHIODI Il presidente Chiodi esprime soddisfazione per i dati divulgati dal manager D'Amario per quanto riguarda la Asl di Pescara. "Dati alla mano, possiamo dire che  una sanità migliore è possibile senza stravolgere e ledere le aspettative di nessun territorio e senza inficiare il bisogno all'assistenza sanitaria di nessun abruzzese. Siamo convinti che, con la collaborazione di tutti, così come sta già accadendo per la Asl di Pescara, anche le altre aziende sapranno fare altrettanto bene" ha detto Chiodi, che in particolare commenta positivamente le cifre riguardanti le mobilità passive e la riduzione del deficit sanitario.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio Asl Pescara 2009: diminuiscono le perdite

IlPescara è in caricamento