Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Colli

Abbassano la mascherina durante la messa, minacciano sacerdote e aggrediscono i poliziotti: un arresto e 6 denunce [VIDEO]

Il fatto è avvenuto ieri, domenica 26 settembre, nella basilica della Madonna dei Sette Dolori e poi all'esterno della stessa intorno alle ore 21. Una donna ha anche provato a sfilare la pistola a un agente

Caos e tensione prima dentro e poi fuori dalla basilica della Madonna dei Sette Dolori a Pescara nella serata di ieri, domenica 26 settembre.
Tutto ha avuto inizio nel corso della celebrazione della santa messa delle ore 20 quando, all'improvviso, un gruppo composto da una ventina di persone, si è abbassato la mascherina.

Subito dopo sono stati invitati anche gli altri fedeli presenti a fare lo stesso. Sono stati richiamati sia dal parroco che da altri sacrestani ma in risposta sono stati minacciati. 

Diversi di coloro che stavano assistendo alla funzione religiosa hanno così deciso di andare via. Nel frattempo però era stato richiesto l'intervento delle forze dell'ordine con una chiamata al 113. Sul posto è così giunta una volante della polizia che, per rispetto del luogo sacro, ha atteso fuori. All'uscita gli agenti volevano identificare coloro che si erano abbassati la mascherina ma in tutta risposta sono stati aggrediti con calci e pugni e una donna ha anche cercato di sfilare la pistola dalla fondina di uno dei poliziotti. Sul posto è così giunta una seconda volante e si è scatenato un parapiglia quando i poliziotti hanno cercato di caricare uno dei soggetti poi tratto in arresto. C'è stata la reazione degli altri che si erano abbassati le mascherine. A quel punto gli agenti hanno fatto ricorso allo spray al peperoncino. Il bilancio finale vede l'arresto di un uomo, un pescarese di 40 anni, e la denuncia di 6 persone (5 uomini e una donna di età compresa tra 30 e 56 anni), tre di Pescara e 3 della provincia di Chieti. Le accuse sono per i reati di resistenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale, rifiuto di fornire le proprie generalità, turbativa di funzione religiosa. 

Il tutto potrebbe essere, per gli investigatori, la ritorsione per un episodio avvenuto qualche settimana fa, quando qualche parrocchiano richiamato per non aver indossato la mascherina durante la messa, rispose che l'avrebbero fatta pagare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbassano la mascherina durante la messa, minacciano sacerdote e aggrediscono i poliziotti: un arresto e 6 denunce [VIDEO]

IlPescara è in caricamento