Arriva a Pescara con 2.500 euro di banconote false: arrestato dalle fiamme gialle

Un 40enne di Napoli è stato arrestato dalla guardia di finanza in quanto sorpreso in possesso di 2.500 euro in banconote false da 50 euro

Lo hanno sorpreso al terminal bus di Pescara, dopo essere sceso da un pullman, con 2.500 euro in banconote false da 50 euro. Per questo, un 40enne napoletano già noto alle forze dell'ordine è stato arrestato dalla guardia di finanza. L'intervento è scattato sabato pomeriggio, quando il campano è arrivato in città e durante un controllo i militari hanno trovato le banconote avvolte in un fazzoletto all'interno di uno zaino.

L'uomo si apprestava a consegnarle ai destinatari pescaresi. I finanzieri ora cercheranno di risalire proprio ai clienti locali per individuare gli organizzatori del traffico di banconote false. L'uomo è in stato d'arresto. L'intervento dimostra l'attenzione della guardia di finanza per la tutela dell'economia legale, soprattutto nelle aree più frequentate e sensibili della città, ed in particolare del fenomeno del "falso nummario" che provoca danni al commercio ed ai cittadini ignari che tentano di spendere banconote false.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • Addio a Guido Filippone, Cepagatti piange il suo "Barone"

  • Uomo ritrovato morto nella sua stanza dal padre anziano, tragedia in viale Bovio

  • Diego Armando Maradona e l'Abruzzo, ecco la foto con lo chef Quintino Marcella

Torna su
IlPescara è in caricamento