rotate-mobile
Cronaca

Bambine ritrovate dopo essere scomparse lungo la riviera sud dagli operatori degli "Angeli del mare"

Con l'arrivo dell'estate e l'inizio della stagione balneare iniziano gli interventi di salvataggio e di assistenza degli operatori della società "Angeli del mare"

Al via con la stagione estiva e l'arrivo dei turisti e bagnanti lungo le spiagge pescaresi, gli interventi di salvataggio e assistenza degli operatori acquatici della società "Angeli del Mare". Nella mattina infatti sono state ritrovate due bambine attivando le procedure di ricerca persone scomparse sulla costa sud di Pescara.

Marco Schiavone, presidente Angeli del Mare:

“Come Angeli del Mare abbiamo avviato questa preziosa collaborazione con la Fisa (Federazione italiana salvamento acquatico) che ci permette di formare i giovani soccorritori con un livello di professionalità altissimo. Inoltre chiediamo ai nostri collaboratori di metterci passione e cuore. Il mare è bello, ma è anche continuamente una possibile minaccia per i bagnanti, soprattutto gli anziani e i bambini. I nostri soccorritori sono addestrati non solo alle tecniche di salvamento, di nuoto, di primo soccorso. Ma soprattutto a prevenire o meglio osservare e cercare di informare i bagnanti sui possibili pericoli del mare. Insieme a Carmen Padalino, mia socia, ringraziamo il Presidente della Fisa. Raffaele Perrotta per la preparazione dei soccorritori acquatici Fisa e per la loro professionalità.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bambine ritrovate dopo essere scomparse lungo la riviera sud dagli operatori degli "Angeli del mare"

IlPescara è in caricamento