Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Stabilimenti balneari: lunedì 29 tutti in piazza contro l'Europa

Lunedì 29 ottobre ci sarà a Pescara un corteo di protesta dei balneatori abruzzesi contro la normativa Bolkestein che rischia di mettere in ginocchio l'intero settore

I balneatori abruzzesi non ci stanno, e dopo le proteste avviate da mesi contro l'Europa e la normativa Bolkestein sulle concessioni, lunedì 29 ottobre scenderanno in piazza a Pescara per un corteo di protesta.

Tutte le sigle sindacali, ovvero Fiba-Confesercenti, Sib–Confcommercio, Fab-Cna e Assobalneari-Confindustria parteciperanno all'iniziativa. Il corteo partirà da Piazza della Repubblica, per passare da Piazza Italia ed attraversare Piazza della Marina.

Il corteo si concluderà a Piazza Unione, sede del Consiglio Regionale.

I balneatori chiedono alla Regione di intervenire per salvare il settore nella nostra Regione, dove le aziende a conduzione familiare rischiano di essere spazzate via dalle multinazionali estere.

MASCIA Il sindaco Mascia parteciperà al corteo presentandosi con la fascia tricolore, per sostenere gli operatori del mare locali. “I nostri balneatori sono mobilitati ormai già da tre anni contro un provvedimento che definisco incondivisibile, varato dall’Europa che non ha tenuto in alcun conto la tipicità della costa italiana rispetto agli altri paesi, ma soprattutto la tipicità della costa Adriatica." ha detto il sindaco.

Il corteo partirà alle 9,30.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stabilimenti balneari: lunedì 29 tutti in piazza contro l'Europa

IlPescara è in caricamento