Rigopiano, parla l'avvocato di Feniello: "Vogliono ostacolare il processo"

Secondo Camillo Graziano sarebbe stato meglio affidare subito alla Guardia di Finanza le indagini sulla Prefettura. Ma il legale parla anche dei risarcimenti promessi da Salvini per le famiglie delle vittime

Alessio Feniello

Camillo Graziano, avvocato di Alessio Feniello, interviene duramente sul processo relativo alla tragedia di Rigopiano che venerdì 13 dicembre prevede un'altra udienza preliminare.

“Delle storie di denunce di questi giorni vedo solo fumo negli occhi - ha detto il legale all'Ansa - È evidente che vogliono ostacolare il processo, che c’è gente che vuole difendersi ‘dal’ processo e non ‘nel’ processo, delegittimare chi ha indagato”. 

Secondo Graziano sarebbe stato meglio affidare subito alla Guardia di Finanza le indagini sulla Prefettura. Ma l'avvocato parla anche dei risarcimenti per le famiglie delle vittime:

"Il ministro Matteo Salvini nello scorso gennaio venne a Rigopiano ad annunciare 10 milioni di euro per le vittime: dove sono quei soldi?".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

  • Oddo dopo l'esonero dal Pescara cita Pirandello

  • Diego Armando Maradona e l'Abruzzo, ecco la foto con lo chef Quintino Marcella

Torna su
IlPescara è in caricamento