menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Eseguita l'autopsia sul ragazzo ritrovato ferito in hotel e poi morto

Il giovane era stato soccorso e trasportato d'urgenza con delle ferite da taglio alle gambe in ospedale dove è deceduto qualche ora più tardi

È stata eseguita oggi, martedì 28 luglio, l'autopsia sul corpo del ragazzo di 21 anni (Alessandro Di Nino) di Pescara morto sabato mattina dopo essere stato ritrovato gravemente ferito nella camera di un albergo del lungomare sud.
Il giovane era stato soccorso e trasportato d'urgenza con delle ferite da taglio alle gambe in ospedale dove è deceduto qualche ora più tardi.

Come riferisce Ansa Abruzzo, secondo l'esame autoptico, eseguito dal medico legale Ildo Polidoro su incarico del pm Rosangela Di Stefano, il decesso sarebbe correlato all'assunzione di sostanze stupefacenti.

L'autopsia, durata circa quattro ore, ha anche confermato come le ferite agli arti inferiori siano compatibili con i vetri di una finestra che probabilmente lo stesso ragazzo ha mandato in frantumi. Le lesioni alle gambe, in ogni caso, non sarebbero all'origine del decesso. Il medico legale ha effettuato i prelievi per i successivi esami istologici e tossicologici.  Presente all'autopsia il legale della famiglia del 21enne, l'avvocato Edgardo Ionata. 

Delle indagini relative al caso (è stata aperta un'inchiesta con ipotesi di reato per morte in conseguenza di altro delitto, articolo 586 del codice penale) si stanno occupando i carabinieri del reparto operativo e al momento non ci sono indagati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Giardino

    Coltivare una lattuga dai suoi scarti: ecco come fare

  • Arredare

    Divano: come scegliere quello giusto senza errori

  • Arredare

    Bagno cieco: cosa serve per renderlo efficiente

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento