Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Fissata l'autopsia sul bimbo annegato in piscina a Città Sant'Angelo, indagati i genitori

Verrà eseguito oggi l'esame autoptico sul corpo del piccolo di soli 2 anni morto annegato l'altra sera nella piscina della casa di famiglia

È prevista per oggi, mercoledì 19 maggio, l'autopsia sul corpo del bambino di 2 anni morto annegato nella piscina della casa di famiglia a Città Sant'Angelo, in contrada Maddalena, come riferisce l'Asnkronos.
Il bimbo, che aveva compiuto due anni da poco, mentre stava giocando è sfuggito, per alcuni minuti, al controllo della mamma che era in casa insieme alla sorella maggiore.

Lo hanno cercato, anche dai nonni, poi la drammatica scoperta: il piccino galleggiava in quella piscina che tanto amava.

Sul posto sono arrivati i soccorritori del 118, ma per il bambino non c'era già più niente da fare. Sull'accaduto i carabinieri della Compagnia di Montesilvano hanno avviato indagini e rimesso un'informativa alla Procura. Il pm Rosangela Di Stefano ha aperto un fascicolo con l'ipotesi di reato di omicidio colposo nel quale risultano iscritti come indagati, come atto dovuto, la mamma e il papà del bambino, anche se quest'ultimo non era in casa al momento della tragedia. Gli esami necroscopici sono stati affidati al medico legale Davide Girolami. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fissata l'autopsia sul bimbo annegato in piscina a Città Sant'Angelo, indagati i genitori

IlPescara è in caricamento