menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

All’Auditorium Flaiano l’edizione 2015 di “Volontariamente”

Ogni anno la festa riunisce le centinaia di volontari che quotidianamente operano sul territorio provinciale. Premiate la Lilt, l’Aism e l’Avulss di Popoli

Si è svolta all’auditorium Flaiano di Pescara l’edizione 2015 di 'Volontariamente', la festa che ogni anno riunisce le centinaia di volontari che quotidianamente operano sul territorio provinciale. Dopo il saluto dell’assessore comunale Sandra Santavenere, si è entrati nel vivo della cerimonia con un confronto sul ruolo del volontariato nella società. In concomitanza con la Giornata mondiale del volontariato è stato l’assessore regionale Marinella Sclocco a mettere in evidenza il ruolo fondamentale che centinaia di persone svolgono nell’ambito del Terzo Settore a sostegno o in molti casi in sostituzione delle strutture pubbliche.

Ermanno Di Bonaventura, presidente del Coordinamento dei Csv abruzzesi, Mauro Moretti e Casto Di Bonaventura, rispettivamente presidente e vicepresidente del Csv di Pescara, hanno sottolineato il lavoro di chi ogni giorno fa esperienza di gratuità a servizio degli altri. Dopo le testimonianze sono state premiate le tre associazioni che nel corso del 2015 si sono particolarmente distinte nell’ambito sociale pescarese.

Sono la Lilt, presieduta da Marco Lombardo, per “il valore del lavoro che da tempo realizza in favore di prevenzione oncologica, e l’attenzione verso il malato, la sua famiglia, la riabilitazione e il reinserimento sociale”; l’Aism, presieduta da Giuseppina Scogna, per “il grande valore dell’accompagnamento quotidiano che, con coraggio, dedizione, efficacia ed efficienza l’associazione porta avanti, aiutando tante persone nel nostro territorio che vivono la condizione di una malattia così debilitante come la sclerosi multipla”; l’Avulss di Popoli, presieduta da Rita Colella, per “l’encomiabile impegno profuso dai volontari che con dedizione e impegno sostengono i malati dentro le strutture ospedaliere e nelle case di riposo, migliorando notevolmente la loro qualità della vita”.

Tutte le associazioni di volontariato hanno invece riempito un pacco dono, che verrà consegnato all’amministrazione comunale di Pescara, con delle frasi che evidenziano il ruolo, l’impegno e la ricchezza che derivano dal lavoro di ciascun volontario per un’altra persona che gli vive accanto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento