Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Asl Pescara, D'Amario: "Bilancio in attivo nel 2010"

Il manager della Asl di Pescara D'Amario ha fatto il punto sulla situazione dei bilanci e dei prossimi progetti dell'Azienda Sanitaria Locale pescarese. Nel 2010 bilancio in attivo di 7,3 milioni di euro

Claudio D'Amario

Il manager della Asl di Pescara D'Amario ha fatto il punto sulla situazione dei bilanci e dei prossimi progetti dell'Azienda Sanitaria Locale pescarese. Nel 2010 bilancio in attivo di 7,3 milioni di euro.

D'Amario ha sottolineato come nel 2009 ci fu una chiusura in passivo di 13 milioni di euro, ed ha ricordato che già da quell'anno, grazei all'ottimizzazione dei day hospitale e degli ambulatori, ci sia stata una riduzione delle ospedalizzazioni.

I dati riguardanti i tempi di attesa per le visite e la diagnostica strumentale siano in linea con i parametri del Ministero, fatta eccezione per la risonanza magnetica al cercello, dove l'attesa supera anche i 6 mesi. Per questo, la Asl si sta attivando per acquistare due risonanze da destinare ai nosocomi di Popoli e Pescara.

Dal punto di vista della riorganizzazione degli ospedali, l'obiettivo è quello di destinare ogni polo ad un preciso ambito: Pescara alla medicina specialistica, Penne a quella preventiva e Popoli a quella riabilitativa. A buon punto anche i lavori per il Nuovo Pronto Soccorso e per la sede del Sert.

Per quanto riguarda i compensi, D'Amario ha ricordato che i suoi guadagni sono inferiori rispetto a quelli dei suoi predecessori, ed ha sottolineato come tutte le decisione siano sempre state prese nella massima autonomia senza alcuna ingerenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asl Pescara, D'Amario: "Bilancio in attivo nel 2010"

IlPescara è in caricamento