rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Aggredisce e picchia la compagna, poi scappa. Rintracciato con un passaporto falso e arrestato: era ai domiciliari

Ma lanciato l'allarme, grazie a una segnalazione che ha indicato un'aggressione ai danni di una donna nel rione San Donato, sul posto è intervenuta la polizia di Stato

Prima aggredisce la compagna, poi la picchia e alla fine decide di scappare. 
Ma lanciato l'allarme, grazie a una segnalazione che ha indicato un'aggressione ai danni di una donna nel rione San Donato a Pescara, sul posto è intervenuta la polizia di Stato.  

Il fatto è avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri, domenica 19 luglio, e la donna, vittima della violenza, è apparsa molto agitata agli agenti della Squadra Volante e con escoriazioni e lividi sul corpo.

La donna ha raccontato di aver avuto una accesa lite con il compagno, che poi si è allontanato, nel corso della quale aveva subito lesioni personali (poi risultate guaribili in giorni 20). Diramate le ricerche, alcuni minuti dopo, le pattuglie della Volante hanno ritracciato l'uomo in via Alento, identificandolo per B.S.A., 45enne di nazionalità senegalese, residente a Milano ma di fatto domiciliato a casa della compagna, nella quale era ristretto in regime di detenzione domiciliare, per reati in materia di falso, commessi in Milano.
Il senegalese, è stato trovato in possesso di un passaporto contraffatto, motivo per cui è stato tratto in arresto in flagranza di reato di cui all’articolo 497 bis codice penale e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria per essere giudicato con rito direttissimo in mattinata odierna. Ulteriori indagini, sulla violenza in danno della donna saranno condotte dagli uomini della Squadra Mobile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce e picchia la compagna, poi scappa. Rintracciato con un passaporto falso e arrestato: era ai domiciliari

IlPescara è in caricamento