menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Finirà in carcere dopo il trattamento sanitario obbligatorio l'uomo che ha più volte aggredito la madre

Il 51enne era già ristretto ai domiciliari ma aveva continuato a minacciare e aggredire la madre per ottenere denaro

Finirà in carcere al termine del trattamento sanitario obbligatorio al quale è stato sottoposto l'uomo di 51 anni di Pescara responsabile di diverse aggressioni ai danni della madre, condannato anche per vari reati contro la persona, il patrimonio e legati anche agli stupefacenti.

L'arrestato era già ai domiciliari dal 20 gennaio scorso, ma il 30 gennaio era stato arrestato per evasione e posto nuovamente ai domiciliari dopo il processo per direttissima. Gli agenti erano però intervenuti anche il primo febbraio e diverse volte la notte del 4 febbraio quando lo stesso aveva chiamato le forze dell'ordine minacciando di uccidere la madre.

Gli agenti hanno documentato una situazione di maltrattamenti ai danni della madre convivente, consistenti in violenze fisiche e psicologiche, minacce, percosse e danneggiamenti in casa, situazione aggravata dalla tossicodipendenza e da problemi psichici. Proprio in occasione dell'ultimo intervento dopo visita psichiatrica è stato sottoposto al trattamento sanitario obbligatorio per il quale è ancora ricoverato in ospedale e piantonato dalla polizia penitenziaria, che lo condurrà in carcere quando sarà dimesso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zone rosse in Abruzzo, chi entra e chi esce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento