Cronaca

Si finge dottoressa e distrae anziana mentre i complici svaligiano casa: il figlio rincorre e blocca la truffatrice

La donna, una rom pescarese di 36 anni, è stata arrestata ieri per furto. Il fatto si è verificato in via Silvino Olivieri, a Chieti. La polizia sta cercando i suoi due complici

Una rom 36enne di Pescara, con precedenti, è stata arrestata per furto a Chieti dopo aver finto di essere una dottoressa, con l'obiettivo di derubare una 83enne in casa sua. La donna era accompagnata da due complici, attualmente ricercati, che sono riusciti a portare via due libretti postali prima di dileguarsi. Il fatto si è verificato ieri in via Silvino Olivieri, nel capoluogo teatino.

La 36enne ha convinto la sua vittima a farsi aprire la porta dicendole di essere stata mandata lì dalla Asl per effettuare una visita medica. In quel momento l'83enne era sola nel suo appartamento e, mentre veniva distratta in cucina dalla falsa dottoressa, i complici della rom sono penetrati nell'abitazione per arraffare oggetti di valore e altri monili.

Poco dopo è rincasato il figlio dell'anziana, che nel fuggi fuggi generale dei tre malviventi è riuscito a bloccare la 36enne, coadiuvato da un poliziotto fuori servizio che abita nello stesso condominio. Sul posto la Squadra Volante e la Squadra Mobile della Questura di Chieti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si finge dottoressa e distrae anziana mentre i complici svaligiano casa: il figlio rincorre e blocca la truffatrice

IlPescara è in caricamento