menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si spacciò per dipendente comunale per compiere un furto in casa di anziani, ora deve scontare 9 mesi di reclusione

L'attività di indagine è stata portata avanti dagli agenti della squadra mobile

Si era spacciato per dipendente comunale insieme ad altri 2 complici allo scopo di entrare nella casa di una coppia di anziani a Pescara per un furto.
I fatti risalgono al 27 agosto del 2013 e ieri, dopo la condanna divenuta definitiva la polizia l'ha raggiunto per l'ordine di esecuzione.

A essere arrestato è stato un pescarese di 42 anni residente nel quartiere Rancitelli.

Gli agenti della squadra mobile eseguito l’ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica del tribunale-ufficio esecuzioni penali, il 22 gennaio. L’attività d’indagine svolta dagli investigatori dopo la segnalazione dei figli della coppia di anziani ha consentito di identificare due dei presunti autori del tentativo di furto: l’arrestato di ieri e un pescarese di 20 anni, entrambi denunciati in stato di libertà all’autorità giudiziaria con richiesta di applicazione per entrambi della misura cautelare della custodia cautelare in carcere, eseguita qualche mese più tardi. Ieri, a seguito della condanna divenuta definitiva e l’ordine di esecuzione,  il 42enne è stato arrestato: dovrà scontare la pena di 9 mesi e giorni 4 di reclusione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

  • Cura della persona

    Soap brows: come ottenere le sopracciglia “insaponate”

  • Salute

    Cos’è la stanchezza primaverile e come combatterla

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento