rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca

Individuato e arrestato il complice della rapina al distributore di benzina di Chieti Scalo, è un pescarese di 46 anni

A individuare l'uomo è stata la polizia: l'arrestato aveva rubato l'incasso del distributore Sozio sotto la minaccia di un bastone appuntito

Un uomo di 46 anni della provincia di Pescara è stato arrestato dagli agenti della sezione reati contro il patrimonio della squadra mobile di Chieti in quanto presunto responsabile della rapina messa a segno lo scorso novembre nel distributore di benzina Sozio di Chieti Scalo.
Come riferisce ChietiToday, il 46enne è già noto alle forze dell'ordine, e sarebbe il complice del 38enne pescarese già catturato lo scorso 2 dicembre.  

Sarebbe lui l'uomo che, con il volto coperto dalla mascherina e da un cappellino da baseball, ha impugnato un oggetto simile a  un manganello estensibile e acuminato contro il benzinaio, che era da solo il quel momento, intimandogli di consegnare il borsello con l'incasso del giorno, corrispondente a circa 4 mila euro. 

Al rifiuto del benzinaio, il rapinatore era riuscito a impossessarsene con una mossa fulminea scappando subito dopo. Le indagini sono scattate subito dopo da parte della squadra mobile. Gli investigatori hanno visionato le immagini di videosorveglianza acquisite sia nell'impianto che nelle strade vicine e sono riusciti a individuare il presunto complice, il palo che attendeva il rapinatore in auto. Dopo il suo arresto, è stato identificato anche l'esecutore materiale della rapina, finito in manette ieri. L'indagine è stata coordinata dal sostituto procuratore Giancarlo Ciani e il gip Luca De Ninis ha firmato l'ordinanza che ha disposto la custodia cautelare in carcere. Dopo le formalità di rito, l'arrestato è stato portato nella casa lavoro di Vasto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Individuato e arrestato il complice della rapina al distributore di benzina di Chieti Scalo, è un pescarese di 46 anni

IlPescara è in caricamento