Danneggia la casa e minaccia ripetutamente l'anziana madre per avere denaro, arrestato

Per questi motivi V.L., 36 anni di Pescara, è stato tratto in arresto ieri pomeriggio, mercoledì 17 giugno, dagli agenti della Squadra Volante

Ha danneggiato più volte la casa dell'anziana madre e ha minacciato quest'ultima ripetutamente allo scopo di ottenere denaro utile all'acquisto della droga.
Per questi motivi V.L., 36 anni di Pescara, è stato tratto in arresto ieri pomeriggio, mercoledì 17 giugno, dagli agenti della Squadra Volante.

Le accuse per il 36enne, già noto alle forze dell'ordine reati contro la persona, il patrimonio e per inosservanza alla normativa Covid, sono di maltrattamenti in famiglia e violazione della misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I poliziotti hanno eseguito un'ordinanza emessa dal Gip del tribunale del capoluogo adriatico, che ha disposto la custodia cautelare in carcere per i maltrattamenti a cui ha sottoposto l’anziana madre, che per lungo tempo era stata costretta a subire, giorno e notte, danneggiamenti continui della casa e continue e pressanti richieste di denaro per le necessità derivanti da problemi di tossicodipendenza. A seguito dei maltrattamenti il giovane era stato in un primo momento sottoposto alla misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare, ma ciò nonostante vi era ritornato lo scorso 6 giugno, mettendola nuovamente a soqquadro probabilmente alla ricerca di oggetti di valore. In tale circostanza, grazie al tempestivo intervento della Squadra Volante, V.L. è stato bloccato allontanato e nuovamente denunciato per la violazione della misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare.
Tali fatti hanno comunque reso necessaria l’emissione della più grave misura cautelare della custodia cautelare in carcere, eseguita a seguito del rintraccio del soggetto proprio nei dintorni della abitazione familiare. Il giovane è stato, pertanto, messo a disposizione dell’autorità giudiziaria nel carcere di Vasto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente lungo l'asse attrezzato, auto si ribalta e prende fuoco: tamponamento tra altre 4, ferite 6 persone [FOTO]

  • Gechi in casa: cosa fare e perché segnalarli al Wwf Abruzzo

  • Bambina di 6 anni con il nervo ottico infiammato ha bisogno urgente di una risonanza, ma manca il saturimetro amagnetico

  • Tre nuovi casi di Covid a Silvi: fra loro un'insegnante di una scuola di Montesilvano

  • Buoni fruttiferi postali prescritti, donna di Pescara recupera 8 mila euro: la decisione dell'arbitro bancario finanziario

  • Pochi minuti e il cielo diventa scuro sopra Pescara, e viene giù il temporale [FOTO-VIDEO]

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento