rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Arresto De Fanis, altre intercettazioni: fatture e compensi gonfiati

Una collaborazione attiva fra l'assessore De Fanis e la sua segretaria Lucia Zingariello emerge dagli stralci delle intercettazioni riguardanti l'inchiesta Vate

Fatture gonfiate da parte degli imprenditori che volevano vedere approvati e finanziati i progetti culturali sottoposti all'assessorato alla Cultura della Regione, compensi per hostess che lievitano senza giustificazioni, e soldi pubblici utilizzati per fini privati.

Sono i cardini dell'impianto accusatorio della Procura di Pescara nell'ambito dell'inchiesta Vate, che ha portato all'arresto dell'assessore De Fanis e della sua segretaria personale Lucia Zingariello, con l'obbligo di dimora per altre due persone, ovvero Rosa Giammarco già sindaco di Pettorano Sul Gizio e responsabile del Centro di Promozione culturale Regione Abruzzo ed Ermanno Falone, legale rappresentante della Abruzzo Antico.

I fatti contestati sono vari, e dagli stralci delle intercettazioni si intuisce come De Fanis e la Zingariello abbiano avuto entrambi un ruolo da protagonisti nella vicenda. Se infatti l'assessore, come rivelato dal "pentito" Andrea Mascitti che per primo ha denunciato l'accaduto e grazie al quale la Procura è entrata in possesso del video che inchioderebbe De Fanis nel momento in cui riceve una tangente davanti al palazzo del suo assessorato, pretendeva dagli imprenditori che le fatture venissero gonfiate per poi dividere la differenza, la segretaria si occupava dell'attività di intermediazione, chiamando lo stesso Mascitti al telefono per fare il punto sulla situazione e per le trattative economiche.

De Fanis, 53 anni, ex sindaco sindaco di Montazzoli  è stato assessore della Comunità montana dell'Alto Vastese (dal 1995 al 2000) e assessore comunale ad Atessa. Eletto consigliere regionale dal 2008 nel gennaio 2011 diventa assessore.

Da mesi è attivamente impegnato nella preparazione della campagna elettorale in vista delle elezioni del 2014.

Lucia Zingariello, 34 anni, nata a Taranto ma residente a Gurdiagrele , assunta a tempo determinato e parziale presso la segreteria dell'assessorato della Regione.

"De Fanis Luigi: Lucia?
Zingariello Lucia: Ehi Gigi dimmi?
De Fanis Luigi: E'! tu stai a casa lo so ma mi devi dare retta un attimo!
Zingariello Lucia: dimmi tutto
De Fanis Luigi : Gentilmente devo sapere subito a stretto giro Musci"; per Torino quanta a (a? Perche? ti sta apreparare tutto ho finito! e mo vadooo Zingariello Lucia: Mascitti... Gi (Gigi ndr)
De Fanis Luigi: E'!
Zingariello Lucia: Quel cretino la mail non me l'ha mandata!
De Fanis Luigi: allora telefona dal fisso e fatti dire
Zingariello Lucia: eee
De Fanis Luigi: scusami Lucia... attenzione!

Zingariello Lucia: lo chiamo subito
De Fanis Luigi: e poi uno punto cinque! Piu? iva!
Zingariello Lucia: Uno punto cinque?
De Fanis Luigi : capito? Uno punto cinque eee, quello che e?.• duemila... tremila non so, deve aggiungere uno punto cinque!
Zingariello Lucia : Umm! perfetto! Lo sto chiamando!
De Fanis Luigi: Mille e cinque!
Zingariello Lucia: Umm!
De Fanis Luigi: Capito?
"

Qui invece i due discutono della mancata consegna di una somma di denaro da parte di Mascitti. Entrambi probabilmente temono o sono consapevoli di essere intercettati, ed usano dunque un linguaggio criptico.

"Zingariello: no, sto cretino che dice che non ce la fa a venire ... a passare
De Fanis: ma chi?
Zingariello: il cretino
De Fanis: lu carrozziere?
Zingariello: nooooo, no
De Fanis: e chi?
Zingariello: eeeeee
De Fanis: ah! ah!
Zingariello: mmm
De Fanis: croce rossa!
Zingariello: mmm
De Fanis: croce rossa?
Zingariello: nooo
De Fanis: e chi? e ma ... chi? chi è il cretino?
Zingariello: eee aiutami
De Fanis: e non lo so, bè quessi dovevi vedere, il carrozziere, croce rossa ...
Zingariello: Mascitti!
De Fanis: ahhh. .. cussu è natro furbacchione
Zingariello: e infatti
De Fanis: eee vabbè ma "do vo ji?", dai, no non farti vedere troppo
Zingariello: nooo, no, no, no, infatti no
De Fanis: lascia perdere ...
Zingariello: sì tanto ....
De Fanis: ... tanto dove vuole andare, stai tranquilla
Zingariello: sì, sì, sì, infatti
"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arresto De Fanis, altre intercettazioni: fatture e compensi gonfiati

IlPescara è in caricamento