rotate-mobile
Cronaca

Finisce in carcere la badante tornata in casa dell'anziano che avrebbe maltrattato nonostante il provvedimento di allontanamento

La polizia ha tratto in arresto a Pescara una donna di 41 anni che in passato si sarebbe resa responsabile di maltrattamenti in danno della persona nei cui confronti svolgeva l’attività di badante

La polizia di Pescara ha eseguito un provvedimento di custodia cautelare in carcere nei confronti di una donna di 41 anni.
A eseguire il provvedimento sono stati gli agenti della squadra volante. 

La 41enne, in base all'accusa, si sarebbe resa responsabile di maltrattamenti verso l'anziano per il quale svolgeva l'attività di badante.

Nello specifico, i poliziotti nei giorni addietro, hanno eseguito l'arresto della donna in flagranza di reato per presunte violenze contro l'uomo che stava accudendo. Nei suoi confronti è stato emesso dapprima un provvedimento di allontanamento dalla casa familiare e dopo la violazione dello stesso, riscontrato sempre dagli agenti della volante che avevano proceduto al suo arresto, è stata emessa la custodia cautelare da parte del Gip del tribunale di Pescara. La badante 41enne si trova ora nel carcere di Teramo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finisce in carcere la badante tornata in casa dell'anziano che avrebbe maltrattato nonostante il provvedimento di allontanamento

IlPescara è in caricamento