rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca

Ha il divieto di avvicinamento alla figlia ma prova a imbarcarsi con lei sul volo per Tirana, arrestato

L'uomo di nazionalità italiana ma originario dell'Albania è stato tratto in arresto dagli agenti della polizia di frontiera nell'aeroporto d'Abruzzo ieri sera, domenica 2 gennaio

Un uomo è stato arrestato dalla polizia di frontiera nell'aeroporto d'Abruzzo nella serata di ieri, domenica 2 gennaio.
L'uomo, di nazionalità italiana e residente a Martinsicuro ma originario dell'Albania, si stava imbarcando sul volo Pescara-Tirana insieme alla figlia di 20 anni e alla famiglia.

Ma sul suo capo pendeva ancora un divieto di avvicinamento alla figlia che però pare fosse consenziente a partire con il padre. Il provvedimento di divieto di avvicinamento a 500 metri dalla figlia era stato emesso nel 2020.

Nonostante le vicissitudini familiari, dalle quali si evince che la figlia avesse rimesso la querela, comunque il divieto di avvicinamento era ancora operante. E per questo motivo l'uomo, di 50 anni, è stato arrestato dai poliziotti coordinati dal dirigente Dino Petitti (vice questore aggiunto) è messo domiciliari ai sensi dell'articolo 387 bis. Sembrerebbe che il divieto di avvicinamento emesso dal Gip di Teramo fosse dovuto a maltrattamenti in famiglia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ha il divieto di avvicinamento alla figlia ma prova a imbarcarsi con lei sul volo per Tirana, arrestato

IlPescara è in caricamento