menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapinarono banche a Pescara nel 2009: arrestati due romani

La Squadra Mobile di Pescara ha individuato i responsabili di alcune rapine compiute nel 2009. Si tratta di due romani, già in carcere per altri reati. Decisive le immagini delle telecamere

La Squadra Mobile di Pescara, dopo una lunga e meticolosa attività d'indagine, ha eseguito due ordinanze di custodia cautelare nei confronti di due persone, Lemma Stefano ed Eneide Marco, entrambi romani.

I due sarebbero i responsabili di alcune rapine compiute a Pescara nel 2009, a cavallo fra agosto ed ottobre.

Gli arrestati si trovavano già in carcere al momento della notifica della custodia cautelare, per altre rapine compiute sul territorio italiano.

Le rapine contestate sono:

7 agosto 2009 presso la “Caripe”, filiale di via N.Fabrizi (bottino 53.000 euro)

28 agosto 2009 presso la “Tercas”, filiale di via N.Fabrizi (bottino 14.000 euro)

A Lemma è contestata anche la rapina compiuta il 9 ottobre 2009 presso la “Caripe”, filiale di via Tiburtina (bottino 18.000 euro).

Decisive le immagini delle telecamere di sorveglianza, considerando anche le modalità di esecuzione dei colpi, a volto coperto e con taglierino.

Anche le analisi dei tabulati dei cellulari hanno confermato i sospetti; la Polizia ha anche utilizzato personale specializzato della Polizia Scientifica per compiere analisi antropometriche e fisiognomiche.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento