rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Arresti dragaggio, il commento di Testa: "Sono sereno"

Il Presidente della Provincia Guerino Testa, ex Commissario Straordinario al dragaggio, si dice sereno per l'inchiesta che lo vede coinvolto e che ha portato all'arresto di due persone, fra cui il dirigente Bellafronte Taraborelli

Guerino Testa si dice sereno e confida nel fatto di poter dimostrare davanti alle Autorità la propria estraneità ai fatti contestati. Il Presidente della Provincia, ex commissario al dragaggio, indagato nell'inchiesta che oggi ha portato all'arresto di due persone, ovvero il professionista Bellafronte Taraborelli e l'ex funzionario veneto Biscontin, ha rilasciato delle brevi dichiarazioni.

"Sono tranquillo e sereno e certo di chiarire dinanzi all’autorità competente la mia posizione perchè penso in questa vicenda di essermi speso sempre e comunque per cercare di risolvere il problema del dragaggio ed entrando anche in situazioni che forse non mi competevano" ha detto Testa, al quale viene contestato il reato di falso, in quanto avrebbe fittiziamente siglato le buste per le offerte delle aziende che hanno partecipato al bando per il dragaggio, quando in realtà non era presente in quel momento nel Palazzo di Provincia. Testa dunque non sarebbe, almeno per ora, direttamente coinvolto nell'organizzazione che ha puntato ad affidare l'appalto alla Dragaggi SRL, società non vincitrice della gara ma alla quale fu girato l'appalto, ma avrebbe apposto le firme agli atti successivamente.

Domani ci sarà l'interrogatorio presso la Procura Antimafia de L'Aquila.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arresti dragaggio, il commento di Testa: "Sono sereno"

IlPescara è in caricamento