rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Aveva messo a segno 11 furti, ladro latitante arrestato a Rieti

A carico di un uomo di 62 anni di Roma pendevano diversi reati e il Tribunale di Pescara ne aveva disposto la custodia cautelare. Il recidivo, per sfuggire alla cattura, ha anche fornito false generalità alle forze dell'ordine

Era ricercato per aver commesso 11 furti in altrettante attività commerciali nella nostra regione e per tale ragione il Tribunale di Pescara aveva emesso un provvedimento di custodia cautelare. Nonostante ciò, Massimo Ardizzi, 62enne proveniente dalla Capitale, non ha mai rinunciato alla sua propensione a delinquere andando a svaligiare alcuni negozi nel reatino.

Ed è proprio nel cuore del centro storico di Rieti, nella centralissima via Cintia, che il latitante stava mettendo a segno un altro colpo. Beccato sul fatto dai Carabinieri, ha fornito una patente di guida contraffatta con le generalità di un uomo di Viterbo, assolutamente ignaro delle azioni del malintenzionato.

Alle domande dei militari dell'Arma, l'uomo ha avuto diversi momenti di esitazione che hanno destato più di un sospetto. Nell'auto, poi, sono stati trovati diversi arnesi da scasso che non lasciavano dubbi. Soltanto attraverso le impronte digitali si è arrivati all'identificazione e all'arresto per furto aggravato e reiterato nonchè falsa attestazione a pubblico ufficiale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aveva messo a segno 11 furti, ladro latitante arrestato a Rieti

IlPescara è in caricamento