Arrestato per truffa e corruzione un ex dirigente della Regione

Antonio Iovino è stato posto agli arresti domiciliari dalla Digos di Pescara, con l'accusa di truffa, falso e corruzione in merito ad alcuni favori fatti ad alcuni conoscenti ed alla madre in Regione. Gli episodi sarebbero avvenuti anche a Pescara

Un ex funzionario della Regione, Antonio Iovino, è stato fermato e posto agli arresti domiciliari dalla Digos di Pescara, con l'accusa di truffa, falso e corruzione, abusando della posizione che ricopriva nella struttura pubblica.

I fatti contestati si riferiscono ad episodi avvenuti tra la fine del 2008 e l'inizio del 2009, quando quattro persone sarebbero stati favorite in diverso modo da Iovino, che avrebbe fatto pressioni in cambio di promozioni e favori.

Attualmente Iovino non è più il dirigente del personale della Regione, in quanto  sostituito con la nuova Giunta Chiodi.

In particolare, l'uomo avrebbe chiesto l'assunzione di una persona priva dei requisiti richiesti al presidente di un concorso, coinvolgendo anche un politico. Anche per la propria madre Iovino ha abusato del proprio posto, chiedendo ad un medico di certificare l'invalidità senza la visita medica, in cambio della promozione di quest'ultimo a primario.

Altri tentativi di corruzione sarebbero falliti.

L'inchiesta è partita dalla Procura di Pescara in quanto sembra che alcuni degli episodi siano avvenuti a Pescara. L'arrestato sarà ascoltato nei prossimi giorni dal Gip Campli e dal Pm Varone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • A "L'ingrediente perfetto" su La7 Roberta Capua prepara gli arrosticini in padella con burro e salvia [FOTO - VIDEO]

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Incidente stradale mortale in Abruzzo, furgoncino si schianta contro il guard-rail: deceduta una persona

Torna su
IlPescara è in caricamento