Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca

Arrestati tre trafficanti di droga a Pescara

Tre trafficanti di droga napoletani, residenti nella provincia di Pescara, sono stati tratti in arresto dalla Polizia dopo le confessioni di un pusher locale. Lo spacciatore pescarese, a causa di una partita di droga non pagata in tempo, è stato vittima d'estorsione da parte dei fornitori campani

Questa mattina la Squadra Mobile di Pescara ha tratto in arresto tre trafficanti di droga. L'operzione è stata eseguita su ordinanza del G.I.P. dr.Luca De Ninis.

Gli arresti sono scattati a seguito di un'indagine avviata lo scorso 9 luglio dopo le confessioni di un giovane residente nel pescarese, trafficante di lungo corso di sostanze stupefacenti, intenzionato ad “uscire dal giro” denunciando i propri fornitori.

Il pusher pentito ha raccontato di rifornirsi abitualmente di consistenti quantitativi di marjuana e cocaina da tre giovani campani residenti nella provincia di Pescara, droga che provvedeva poi a “piazzare” sul mercato pescarese.

Il business tra lo spacciatore locale e i fornitori napoletani è filato liscio fino allo scorso giugno quando si è trovato nell’impossibilità di rivendere una partita di 4 chili di marijuana, acquistata dai “soliti” fornitori per 16mila euro. Da allora il giovane è stato ripetutamente e gravemente intimorito dai suoi fornitori per estinguere il debito. Nonostante l'aiuto economico del padre, il pusher pescarese non è riuscito a trovare i soldi necessari e così ha deciso di svuotare il sacco agli agenti di Polizia.

Gli agenti dopo aver predisposto un un articolato servizio di osservazione nel luogo stabilito per l'incontro tra gli spacciatori, un rimessaggio nautico lungo il fiume Pescara, sono riusciti a trarre in arresto, nella flagranza del reato di estorsione, uno dei trafficanti: A.S, trovato con i soldi, segnati dalla polizia, estorti alla sua vittima.

Alla luce degli elementi raccolti, e su ordinanza del G.I.P. De Ninis, gli agenti di Polizia hanno provveduto agli arresti degli altri fornitori napoletani: S.V.G.C., entrambi residenti nella Provincia di Pescara ma di origini napoletane.

A finire in manette, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, è stato anche il giovane pusher pescarese, vittima dell'estorsione del "giro" napoletano.

Arresti trafficanti droga

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestati tre trafficanti di droga a Pescara
IlPescara è in caricamento