menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scandalo multe: arrestati sei agenti di Polizia corrotti

Bufera alla Polstrada di Pescara: sei agenti sono stati arrestati con l'accusa di corruzione e concussione. I poliziotti sono ora agli arresti domiciliari. Evitavano di multare i camionisti in cambio di soldi

Bufera alla Polstrada di Pescara. Sei agenti in servizio alla sottosezione di Pescara Nord sono stati arrestati con l'accusa di concussione, corruzione, associazione a delinquere finalizzata al rifiuto di atti d'ufficio.

I sei poliziotti sono ora agli arresti domiciliari. Il Gip di Pescara De Ninis, che ha disposto le misure cautelari, sta valutando la posizione di una settima persona indagata.

Una vera e propria organizzazione con lo scopo di estorcere denaro e mazzette ai camionisti che venivano fermati e sorpesi a violare il codice della strada sull'autostrada A14 nel tratto fra Ortona e San Benedetto del Tronto.

Gli agenti, infatti, una volta fermati i camionisti, evitavano di multarli in cambio di soldi, con importi che variavano dai 20 euro ai 200 euro a seconda della gravità dell'infrazione da nascondere. In alcuni casi, soprattutto con camionisti stranieri, inventavano ipotetiche violazioni inesistenti per poi chiedere in cambio il denaro.

Le indagini sono partite grazie alla denuncia di un camionista ed alle intercettazioni ambientali che hanno permesso di scoprire coloro che partecipavano a questo sistema di corruzione.


Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento