rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Cronaca Manoppello

Nell'auto e nel furgone arnesi da scasso e apparecchiature per disattivare allarmi, 3 denunciati

A fermare i due veicoli che si aggiravano con fare sospetto a Manoppello sono stati i carabinieri

Controlli intensificati da parte dei carabinieri della Compagnia di Popoli per la prevenzione e il contrasto dei reati predatori e lo spaccio di sostanze stupefacenti, predisposti dal Comando provinciale di Pescara.
I militari dell'Arma hanno intensificato i particolari servizi ponendo particolare attenzione sui comuni di Scafa, Manoppello, Lettomanoppello, San Valentino in Abruzzo Citeriore e Scafa, in quest’ultimo periodo interessati dal particolare fenomeno.

Nei servizi sono state impiegate diverse pattuglie delle locali Stazioni e del nucleo operativo e radiomobile ed effettuati numerosi posti di controllo lungo le principali arterie di collegamento e luoghi di aggregazione, nel contesto dei quali sono state identificate 220 persone e sottoposti a controllo della circolazione stradale 185 veicoli.

Sono state accertate numerose violazioni al codice della strada che hanno portato al sequestro di un veicolo e al ritiro di due carte di circolazione. Nella circostanza particolare attenzione è stata posta alla prevenzione e repressione dei furti in abitazione e in questo contesto tre soggetti, di origine straniera, domiciliati nel Lazio, sono stati sorpresi mentre si aggiravano, con fare sospetto, nel comune di Manoppello, a bordo di un’automobile e di un furgone. Poiché i tre non avrebbero fornito un giustificato motivo sulla loro presenza in quel territorio e avrebbero mostrato un atteggiamento insofferente si è proceduto a effettuare perquisizioni personali e veicolari nel contesto dei quali, gli stessi, sarebbero stati trovati in possesso di arnesi da scasso e di apparecchiature atte a intercettare o interrompere conversazioni telefoniche o sistemi di allarme (cosiddetto Jammer). Gli arnesi e le apparecchiature sono state sequestrate e i tre denunciati all’autorità giudiziaria.

A Lettomanoppello, invece, una persona è stata deferita all’autorità giudiziaria poiché, soggetto sottoposto agli arresti domiciliari, è stato sorpreso sulla pubblica via. I servizi finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, predisposti nei comuni di Manoppello e Scafa, hanno permesso al personale del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Popoli, di recuperare e sequestrare circa 70 grammi di hashish e deferire una persona all’autorità giudiziaria, mentre altre due sono state segnalate alla prefettura di Pescara quali assuntori. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nell'auto e nel furgone arnesi da scasso e apparecchiature per disattivare allarmi, 3 denunciati

IlPescara è in caricamento