menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Area di risulta: sequestrato un furgone carico di merce contraffatta

La Guardia di Finanza di Pescara ha sequestrato ieri mattina nell'area di risulta un furgone carico di merce contraffatta destinato al mercatino degli extracomunitari. Denunciato un senegalese

La Guardia di Finanza di Pescara ha sequestrato ieri mattina presso l'area di risulta un furgone carico di merce contraffatta, e denunciato il proprietario del furgone, un senegalese.

Il blitz è scattato all'alba, quando i baschi verdi della Compagnia di Pescara hanno notato il furgone che si dirigeva presso l'area di risulta, ed ha deciso di effettuare un controllo. All'interno sono stati trovati 175 pezzi contraffatti fra jeans, cinture, borse e portafogli di Fendi, Burberry, Louis Vuitton ed Armani.

Il furgone aveva anche un certificato d'assicurazione falso.

Il sequestro segue di qualche giorno il blitz interforze nell'area di risulta, durante il quale è stata sequestrata, sempre dalla Gdf, altra merce contraffatta.

L'attività di contrasto alla contraffazione ha l'obiettivo di tutelare i consumatori e di eliminare la concorrenza sleale di chi produce prodotti falsi a basso costo.

Nell’anno 2010, il Comando Provinciale Guardia di Finanza di Pescara, attraverso
il diuturno impegno dei finanzieri dei reparti di stanza in Pescara e Popoli, hanno
sequestrato complessivamente 4.325 pezzi, denunziando 22 persone di cui 5 in stato di
arresto, tutti cittadini extracomunitari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zone rosse in Abruzzo, chi entra e chi esce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento